Po, Ferrara e Mantova

Vivete la Vostra esperienza culinaria a bordo della Vostra Houseboat. Mantova capitale della buona tavola, il regno dei palati più raffinati. I tortelli di zucca, piatto tradizionale appartenente alla cucina famigliare, la cui ricetta viene tramandata di generazione in generazione. Sono un delicato tipo di pasta ripiena. La sfoglia a base di uova, acqua e farina è ripiena con un composto di zucca, amaretti, grana padano, noce moscata e mostarda mantovana. Lo stracotto d’asino, tipico della cucina mantovana, si può mangiare da solo, con il suo sugo di cottura, con la polenta o può essere usato per condire i maccheroncini col torchio o come ripieno negli agnolini (cappelletti della zona dell'Oltrepo).

A pancia e cambusa piena continuate la lenta e dolce navigazione fino a Ferrara, città che vanta una straordinaria quantità di piatti tipici, l’arte culinaria infatti ha sempre avuto un ruolo di primo piano in questa città. Alcune pietanze: i cappellacci, un piatto che richiama la forma del cappello dei contadini, dal quale prendono il nome. Fatti di pasta sfoglia e simili ai tortellini (ma in versione grande), all’intero hanno un ripieno spesso fatto di zucca o ricotta. La salama da sugo: fiore all’occhiello dei piatti tipici ferraresi, ha origini antiche risalenti alla corte estense: si compone di un budello nel quale viene inserita una pasta composta di varie parti del maiale e di spezie. Dopo dieci mesi di stagionatura questo piatto dev’essere messo a bollire per otto-dieci ore ed infine viene consumato accompagnato con abbondante purè. 

Per saperne di più sull'itinerario clicca qui.

Back to top